Teatro Olimpico: diverte la commedia musicale dei due “ruggenti (ed esilaranti) conigli”
olimpico copia

“Anche se sei stonato”. La recensione
In scena al Teatro Olimpico fino al 22 novembre 2015

Continua a raccogliere successi ed a divertire “Anche se sei stonato”, la commedia musicale con Marco Presta (che ne è anche l’autore) e Max Paiella (ovvero il conduttore ed il collaboratore di spicco della popolare trasmissione radiofonica “Il ruggito del coniglio” di Rai Radiodue). E’ in scena al Teatro Olimpico fino al 22 novembre.

Due ore di sana allegria: la commedia è un susseguirsi di situazioni comiche, una girandola di battute e di gag. Il pubblico si diverte molto con i due “ruggenti (ed esilaranti) conigli” in palcoscenico.

Nella commedia, diretta da Francesco Brandi, C’è l’incontro tra due singolari personaggi: un marito abbandonato dalla moglie dopo 15 anni di matrimonio, fedele per vocazione che non si dà pace per la separazione (Marco Presta); il titolare di un club, con annessa scuola di musica che, invece, è totalmente infedele per vocazione (Max Paiella).

Con loro una barista, che si rivela un’eccezionale vocalist (Ketty Roselli) ed una ragazza stonata come una campana che non si arrende a prendere lezioni di canto (la simpatica e tutt’altro che stonata Marianna Valentino). In evidenza pure due esilaranti cammei in video (in apertura e chiusura dello spettacolo) di Neri Marcorè e Lillo.

La musica la fa da padrona. Accompagnati dal bravo pianista (Attilio Di Giovanni, anche lui della famiglia della trasmissione radiofonica, tra l’altro compositore ed autore delle musiche originali dello spettacolo), Paiella in primis, ma poi anche Presta e le due donne, propongono intensi brani venati di swing. In finale, invece, con la presenza, oltre che del piano, di un ottetto d’archi, si esegue una bella canzone melodica, scritta appositamente per lo spettacolo, che rientra nella tradizione del belcanto romano.

La musica, l’amicizia, l’amore vero e quello malandrino… la commedia racconta i sentimenti, le passioni, le pulsioni. Il bisogno di essere se stessi, di trovare la propria strada, di superare, con una risata o una canzone, le difficoltà della vita.

Brunella Brienza

About